Allegato funzionale Wallet

Questo allegato ha lo scopo di descrivere le caratteristiche tecniche di un Wallet built-in, adottato da Affidaty S.p.A. per applicare determinati automatismi, e le sue modalità di gestione.

In generale.

Se si vuole utilizzare qualsiasi tipo di asset (cryptomoneta), è necessario disporre di un Wallet, ovvero di un portafoglio digitale.

A differenza dei portafogli tradizionali, i portafogli digitali non memorizzano la valuta. Tutto ciò che esiste sono record delle transazioni memorizzate nei vari blocchi presenti nella Blockchain.

Tramite Wallet l’utente può comunicare direttamente con la Blockchain per inviare o ricevere flussi di asset (cryptomoneta) o controllare il saldo e le transazioni effettuate precedentemente.

Gestione del Wallet built-in.

La gestione di un Wallet built-in è a completo carico del nodo Independentchain interessato.

All’apertura di un Wallet si generano due chiavi: una privata e una pubblica. Come detto precedentemente, ciò che resta visibile nel nodo Independentchain interessato sono le registrazioni delle transazioni pubbliche memorizzate all’interno di esso.

In particolare un Wallet crea e memorizza la chiave privata associata ad una chiave pubblica. Non è possibile in alcun modo ottenere la chiave privata conoscendo la sola chiave pubblica. Quando viene avviata una transazione, l’utente presenta la propria chiave pubblica insieme ad una firma digitale, diversa ogni volta, ottenuta per mezzo della sua chiave privata. Tutto ciò rende il sistema molto sicuro, in quanto l’unico modo per generare una firma valida per una determinata transazione è quello di utilizzare la chiave privata associata.

Il nodo Independentchain interessato è provvisto di una procedura di backup di tutti i portafogli digitali in esso presenti. Ogni qualvolta l’utente apra un nuovo conto, gli viene data la possibilità di scaricare il documento contenente le relative chiavi.

Nello specifico, il contenuto di tale documento è il seguente:

VHFyzHZS9aKn57woFt7M
fV3jmZgy2CVGe53ozRZU
VtPgcCCB3PegR9JC
 2019-02-03T11:07:49Z label= # addr= 1Zt3J48onyKt9CKhQkLY
Hn1qKKgA1m7p3cD9M9

ove:

  • 1Zt3J48onyKt9CKhQkLY
    Hn1qKKgA1m7p3cD9M9
     è la chiave pubblica,
  • VHFyzHZS9aKn57woFt7M
    fV3jmZgy2CVGe53ozRZU
    VtPgcCCB3PegR9JC
     è la chiave privata,
  • 2019-02-03T11:07:49Z label= # è il timestamp (ossia la marca temporale) di erogazione (creazione). Questa sequenza di caratteri rappresentano una data e/o una orario per accertare l’effettivo avvenimento di un certo evento.

Tali informazioni serviranno all’utente solo nel caso in cui Affidaty S.p.A. non riuscisse a procedere ad un eventuale ripristino del Wallet attraverso le copie di backup da essa possedute.

In ogni caso, per una precisa e conforme modalità di erogazione della copia personale, sarà necessario un raccordo con lo staff web di Affidaty S.p.A..

Consigli e precauzioni di tipo pratico.

Ogni chiave pubblica è associata ad una chiave privata, pertanto può essere necessario conservare solo quest’ultima. L’utente è tenuto a mantenere segreta la chiave privata.

Questi sono alcuni accorgimenti da adottare:

  • Conservare accuratamente la chiave privata, non scriverla dove altri possono consultarla, non memorizzarla sul computer;
  • installare un buon antivirus/antimalware;
  • effettuare tutti gli aggiornamenti necessari per il sistema operativo e gli applicativi sul computer, nonché scansioni periodiche;
  • evitare di comunicare o consegnare a terzi la chiave privata;
  • Non rispondere ad e-mail sospette e prestare attenzione al c.d. Phishing. Con questo termine viene indicata la tecnica utilizzata mediante l’impiego di comunicazioni elettroniche, quali messaggi di posta elettronica, finestre a comparsa, messaggi sui cellulari e anche contatti telefonici i quali, replicando generalmente in modo similare l’aspetto grafico e il logo dei siti istituzionali, inducono l’utente ad indicare le credenziali di sicurezza (e dunque ciò potrebbe avvenire anche per la chiave privata) in un sito clone di quello ufficiale.

Chiusura del Wallet.

La procedura di chiusura del portafoglio digitale può essere effettuata in qualsiasi momento su richiesta o direttamente dall’utente stesso.

Tale procedura, tecnicamente, consiste nell’inibire qualsiasi flusso di asset (cryptomoneta), sia in entrata che in uscita.

Ciò significa che non vi è più la possibilità di accedere al Wallet, ma le transazioni effettuate resteranno sempre visibili pubblicamente e ve ne resterà traccia, anche se prive di qualsiasi riferimento personale.